Scopri il tuo livello di conoscenza in materia pensionistica, rispondi al questionario COVIP

di Pegaso pubblicato il 30/09/2013

Segnaliamo ai nostri iscritti che è online il questionario sulla conoscenza della previdenza elaborato dalla Covip.

Cliccando a questo link http://contest.goproject.it/covip/questionario_sito/ sarà possibile scoprire quanto si è informati in materia pensionistica, rispondendo a 10 semplici domande.

4 Commenti

  1. Questionario
    inviato da Marco il 14/10/2013

    Simpatico, ma chi arriva a fare quel questionario ne sa già abbastanza da chiudere con 10 su 10. Mi piacerebbe vedere realizzato dalle istituzioni un programma serio di educazione finanziaria e al risparmio. Per modificare l'attuale cultura occorre cominciare dalle giovani generazioni che vengono su a pane e cellulari e vengono accompagnate a scuola dai genitori su auto in leasing. Impossibile pretendere che si iscrivano ad un fondo pensione. Sapere cos'è non è sufficiente se manca la cultura del risparmio.

  2. Re. Questionario
    inviato da Fondo Pegaso il 14/10/2013

    Condividiamo la necessità di creare di nuovo una cultura del risparmio, una volta fisiologica nel nostro paese e oggi superata dalla cultura dell'indebitamento.
    A tale scopo ad esempio iscrivere un figlio come fiscalmente a carico, per quanto si tratti di una forma di risparmio "rigida", può costituire un modo per educare sin da piccoli i figli ad avere un salvadanaio difficile da rompere e che potrà costituire una riserva di valore per occasioni speciali (acquisto prima casa,....).
    L'iniziativa della Covip è importante per favorire una prima presa di consapevolezza relativamente a temi sempre più importanti nella nostra vita.

    Cordiali saluti

    Andrea Mariani
    Direttore

  3. Fiscalmente a carico
    inviato da Marco il 23/10/2013

    Gentilissimo direttore, vista la sua disponibilità al confronto ne approfitto. Ha toccato un tema che mi ha sempre destato qualche perplessità (ficale), quello dell'iscrizione dei fiscalmente a carico. Tralasciando l'utilità di cui ha già accennato Lei, secondo me sarebbe fantastico se fosse possibile dedurre anche per i versamenti fatti nei confronti di soggetti che non sono direttamente a mio carico. Classico esempio il nonno o lo zio che vuole versare per il nipote (si potrebbe collegare ad un legame di parentela). Non è che la "lobby" dei fondi negoziali riesce a fare qualcosa in merito? Sicuramente assicurazioni e banche vi darebbero una mano!

  4. Fiscalmente a carico
    inviato da Fondo Pegaso il 24/10/2013

    Gentilissimo Socio,
    senza scomodare le lobby per la nostra attività così tanto trascurata da tanti soggetti, se un nonno o uno zio vogliono fare un regalo al nipote possono effettuare il versamento tramite i genitori che potrebbero dedurre.
    Se poi i genitori non vogliono avere un vantaggio "indebito" tramite il regalo al figlio possono riversare il beneficio fiscale ottenuto (deducendoselo di nuovo l'anno dopo).
    In tal modo il regalo al nipote sarebbe effettivo, perchè su quella somma il nipote pagherà dopo molti anni delle imposte (se quindi oggi ricevesse anche i benefici della deduzione, il regalo ricevuto sarebbe "pieno").
    Per spiegarmi faccio un esempio:
    il nonno regala 1.000 euro al nipote da versare al fondo pensione. Il versamento viene effettuato da uno dei due genitori che ha deducibilità residua e viene dedotto ad un'aliquota del 27%. Il genitore risparmia 270 euro che verserà l'anno dopo al fondo.
    Il regalo al figlio diventa pari a 1.270 euro. Dopo alcuni, quando diventa maggiorenne (più facile perchè non è necessario passare dal giudice tutelare), decide di anticipare 1.270 euro (per ulteriori esigenze con 8 anni di iscrizione, ipotizzando che abbia accumulato almeno 4.210 euro). La somma liquidata al netto delle imposte (nell'ipotesi estremamente semplificatoria che non vi sono rendimenti), sarebbe 977,9 euro (abbiamo applicato l'aliquota del 23%). Se ipotizziamo che vi siano stati anche alcuni rendimenti, il nipote avrebbe recuperato pienamente i 1.000 euro, regalati dal nonno o dallo zio.
    Si tratta di un esempio per chiarire che il beneficio fiscale è a vantaggio dei genitori nel caso dei fiscalmente a carico, ma nulla vieta di retrocederlo al fiscalmente a carico.

    Spero di essere stato chiaro (anche se la materia non si presta)

    Cordiali saluti

    Andrea Mariani
    Direttore

Lascia un commento

Fondo Pegaso è aperto ai commenti degli utenti . Verranno rimossi i messaggi chiaramente ingiuriosi.


condividi su: