Per te che...

Tfr e azienda: che cosa si comunica all’azienda?



È importante sapere che se sei un lavoratore di prima occupazione successiva al 28.04.93 si prevede l’integrale destinazione del Tfr al Fondo Pensione. Negli altri casi, le quote di Tfr da destinare al Fondo sono determinate dal lavoratore il quale può decidere se versare la quota minima definita dalle fonti istitutive o tutto il suo TFR. In costanza del rapporto di lavoro la scelta di versare tutto il Tfr non può essere modificata.

Dal 1° gennaio 2007 i lavoratori sono stati chiamati a scegliere dove destinare il proprio TFR maturando nei primi 6 mesi dei nuovi rapporti di lavoro.
La scelta può avvenire:

in maniera esplicita:  destinazione del Tfr ad una forma pensionistica, oppure mantenerlo in azienda;
in maniera tacita: se dopo 6 mesi non si esprime una scelta, il TFR verrà destinato al fondo pensione di riferimento (Pegaso per i CCNL  interessati).

Solo la scelta esplicita di versare la propria contribuzione minima a Pegaso consente di ottenere anche il contributo dell'azienda.