Ragione e sentimento: gestisci l’emotività nel risparmio previdenziale

Data di pubblicazione: 20 Marzo 2020

Ragione e sentimento: 3 cose che vogliamo ricordarti per gestire l’emotività nel risparmio previdenziale.

Come gran parte dell’Italia in questo momento storico, anche noi siamo operativi in modalità smart working e siamo impegnati quotidianamente a fare fronte a tutte le richieste e le necessità che si presentano.

Siamo consapevoli che in questa fase anche tu, come noi, sei impegnato ad assicurare servizi essenziali per il funzionamento dell’Italia, lavorando sia sul campo sia da remoto.

I mercati finanziari stanno attraversando un momento di grande instabilità che può far sorgere dei dubbi su come gestire l’investimento della posizione in Pegaso.

Le continue notizie che riceviamo, spesso negative, oltre a trasmettere molta ansia potrebbero spingerci ad assumere decisioni affrettate.

L’andamento attuale dei mercati finanziari tende a eccedere sia nell’ottimismo sia nel pessimismo, ma siamo sinceri quando diciamo che questo potrebbe avere ripercussioni anche sui rendimenti dei comparti di Pegaso.

Come Pegaso abbiamo avuto una storia di rendimenti molto positiva e abbiamo già affrontato fasi analoghe. Ciò ci rende consapevoli e fiduciosi verso il futuro: si tratta sempre di una questione di tempo. Le fasi negative finiscono, la successiva ripresa permette di recuperare le perdite che nel frattempo si sono virtualmente evidenziate.

Lo abbiamo visto quando siamo partiti nel triennio 2000-2002, lo abbiamo visto nel 2008 e ancora nel 2018. Nei 20 anni di vita del Fondo Pegaso la peggior crisi dei mercati finanziari si è verificata nel 2008 quando in 16 mesi il comparto bilanciato perse l’11,8% e il comparto dinamico il 23,5%. Nei successivi 12 mesi per il bilanciato e 42 mesi per il dinamico, i due comparti hanno recuperato tutta la perdita e hanno iniziato un percorso di significativa crescita:


(clicca qui per ingrandire l’immagine)

Dopo una lunga ma necessaria premessa, siamo qui pronti ad aiutarti e a ricordarti 3 cose fondamentali per la gestione della posizione di Pegaso.

Che cos’è il Life Cycle di Pegaso?
È un meccanismo automatico che ti permette di avere un profilo di investimento sempre coerente con il tuo orizzonte temporale e previene i comportamenti emotivi in termini troppo ottimistici (es. rimanere nel comparto Bilanciato a pochi mesi dal pensionamento) o troppo pessimistici (es. passare al comparto Garantito quando sei a 30 anni dal pensionamento).


(Clicca qui per ingrandire l’immagine)

Penserà Pegaso, in maniera automatica, a spostare la tua posizione verso l’opzione più prudente man mano che ti avvicini alla pensione, senza farsi condizionare dall’emotività, cioè dall’euforia in periodi in cui i rendimenti sono molto buoni o dal pessimismo in fasi negative dei mercati finanziari).

Questa strategia può essere scelta da tutti gli iscritti o può essere utilizzata come punto di riferimento per capire cosa fare autonomamente.

Se vuoi gestire autonomamente la posizione tieni sempre presente i seguenti aspetti.

Detto in altri termini, quanto tempo mi manca prima di richiedere i soldi del fondo una volta in pensione o negli altri casi previsti dal fondo pensione?

Se ti mancano tanti anni al pensionamento, anche se si verificasse una perdita avrai il tempo per recuperarla. Considera, infatti, che una parte importante dei tuoi contributi ancora non è stata versata.

Se hai raggiunto il pensionamento e sei nel comparto Garantito, anche a fronte di una perdita, sei protetto dalla garanzia di restituzione del capitale (per gli altri eventi in cui opera la garanzia vedi la Nota Informativa).

Se sei prossimo alla pensione e sei nel comparto Bilanciato, ricordati che nel 2019 hai avuto un rendimento positivo netto pari all’8,08%. Se puoi scegliere di aspettare a richiedere la prestazione pensionistica, questo ti permetterebbe di superare questa fase di incertezza, mentre il passaggio al comparto Garantito consoliderebbe la perdita al momento del cambio.

Le posizioni negli anni hanno conseguito guadagni in termini di rendimenti e di vantaggi che hanno reso molto conveniente la scelta del fondo pensione. Se in questa fase di volatilità puoi aspettare a richiedere una prestazione o a cambiare opzione di investimento, è opportuno attendere per non realizzare una perdita (o in una prospettiva di lungo periodo una riduzione dei guadagni conseguiti).

In base al tuo orizzonte temporale puoi individuare l’opzione più adatta a te. Puoi decidere di destinare tutta la posizione a un singolo comparto o di dividerla su due comparti, con percentuali multiple del 5%. Se ritieni opportuno ridurre la rischiosità dell’investimento, fallo gradualmente e non rinunciare completamente a una fase successiva di rialzo dei mercati finanziari.

Ora passiamo a qualche informazione pratica per scegliere l’opzione life cycle o cambiare l’opzione di investimento.

Dovrai compilare il modulo che trovi qui: Modulo variazione opzione di investimento.

Il modulo deve essere inviato tramite email all’indirizzo info@fondopegaso.it. Ricordati di allegare la copia di un documento (va bene anche una foto!).

Se cambi l’opzione di investimento dovrai attendere 12 mesi prima di poter fare un nuovo cambio.

Se hai effettuato il cambio del comparto o la richiesta di prestazione e vuoi annullare la tua richiesta compila il seguente modulo e inviacelo tramite email all’indirizzo info@fondopegaso.itModulo per l’annullamento della richiesta

 

Se hai bisogno di supporto per orientarti non esitare a contattarci, scrivendo a info@fondopegaso.it